Cosa è la Production Music

Quella che ora conosciamo come "Production Music" o “Stock music” è passata attraverso varie fasi di evoluzione. Le sue origini probabilmente risalgono agli albori del cinema, quando i pianisti e gli organisti del cinema, guardando il film fornivano un accompagnamento dal vivo alle proiezioni.

Ti interessa vedere dove e come è utilizzata la nostra musica ?
In questa playlist su Youtube sono raccolti alcuni esempi di produzioni video realizzate dai nostri clienti



In un primo momento, utilizzavano brani tratti dal repertorio classico , improvvisando o leggendo gli spartiti, ma cominciarono presto ad essere pubblicati album con partiture di composizioni appositamente create per accompagnare le produzioni cinematografiche .


La musica del seguente video è "Fat man" dall'album: Slapstick comedy I.


Appena possibile, e quindi già dall'inizio del '900, la musica divenne disponibile su vinile, e con l'avvento della TV a partire dagli anni '40, ci fu una grande richiesta di musica già realizzata, appunto già prodotta. Era nota come musica d'atmosfera, musica atmosferica e fu allora che venne introdotto il termine di Library music. Gran parte di questa musica era orchestrale e jazz di altissima qualità, anche se con la proliferazione dei sintetizzatori alla fine degli anni '70, la cosiddetta Production music si guadagnò la reputazione di essere economica (ma non necessariamente scadente). Il termine "Production music", utilizzato inizialmente negli USA , viene ora universalmente usato e sostituisce, anche se identico, il termine Library music , La production music, tradizionalmente distribuita su vinile o CD, è ora solitamente disponibile anche tramite download su molti siti internet, soprattutto con la formula Royalty Free. La library music è realizzata e distribuita da aziende che si occupano della produzione, commercializzazione e raccolta delle royalty.


La musica del seguente video è "Hollow beat" dall'album Summer house.


L'utente finale è di solito una azienda che usa la musica per scopi commerciali: produzione cinematografica, video corporate e aziendali, televisiva o radio - produttori di videogame, siti web, eventi live e anche suonerie. Gli utenti scelgono brani che vogliono includere in un programma o film e possono acquistare la licenza rapidamente.
Molto spesso questo è più economico, veloce e meno complicato che affidare la realizzazione di una colonna sonora ad un compositore. Gran parte della musica televisiva degli anni '60 era orientata al jazz , ma oggi, una quota molto più grande della musica di produzione è pop o rock, ma anche EDM, in parte a causa della cambiata domanda dei moderni produttori cinematografici e televisivi, ma anche per il progresso instaurato dalla la rivoluzione digitale.


La musica del seguente video è "Tomorrow will come" dall'album: Piano and strings.


Grazie alla diffusione di computer sempre più potenti e librerie di suoni sempre più sofisticate la produzione di musica pop di elevata qualità oggi non è più solo appannaggio delle grandi case discografiche con grossi budget, rendendo così la Production music un mercato in espansione a tutti i livelli di qualità.